Incontro Cave negli Archivi

Cave e miniere come identità del territorio montano dell’Alto Piemonte.

Studi dagli archivi storici e contaminazioni tra territori piemontesi.

I Comuni di Baveno e Mergozzo (VB), dal 2007 anche attraverso l’Ecomuseo del Granito riconosciuto dalla Regione Piemonte, lavorano da tempo sulla valorizzazione delle Cave, che rappresentano un elemento di forte identità storica per il territorio, con l’obiettivo di integrare quelle che da secoli sono considerate solo in ottica di sfruttamento economico, tra l’altro con forte impatto negativo sul paesaggio, in una nuova risorsa per il turismo.

Il ciclo di INCONTRI, che si apre il 7 dicembre 2018, continua il 13 dicembre e prosegue, con un convegno più strutturato, nel 2019, tratterà il tema Cave da un punto di vista inedito: gli archivi.

Le Caveinfatti vengono analizzate attraverso i documenti di archivio, vale a dire le fonti dirette, uno strumento di studio fino ad ora scarsamente preso in considerazione; si proverà poi a creare un collegamento tra diversi territori piemontesi uniti dal Fil Rouge Cave.

Gli interventi, il primo nel Biellese e il secondo nel VCO, avranno luogo nelle due seguenti date:

MOSSO(BI) – venerdì, 7 dicembre 2018, ore 10 – 13, Auditorium Istituto Bona, via Q. Sella 42 

BAVENO(VB) – giovedì, 13 dicembre 2018, ore 10 – 13, Biblioteca Civica, Piazza Chiesa 8 

Incontro Cave e Archivi


PROGRAMMA degli incontri 2018 

I lunghi viaggi dei Graniti del Laghi. Un ponte tra territori nel passato e nel presente

Elena Poletti, Coordinatrice Ecomuseo del Granito di Montorfano e Museo GranUM

Le cave nei documenti dell’archivio Borromeo Isola Bella e dell’Archivio Storico del Comune di Baveno, a partire dal XV secolo

Marinella Bianco, Acta Progetti, studio di archivistica di Torino

Dalle miniere, ai pascoli, al turismo: i siti archeo-metallurgici in Alta Valsessera.

Franco Grosso, studio di promozione territoriale

Recupero e valorizzazione delle miniere dismesse, esperienze locali e internazionali

Daniele Regis, Politecnico di Torino 

Recupero del sistema delle miniere in Valle Germanasca: arte paesaggio e produzione

Mario Andriani, laureando Politecnico di Torino

Seguirà un dibattito aperto al pubblico

 

In evidenza

Convegno per i 50 anni del GAM

Sabato 19 ottobre 2019

Strumenti e armi nella preistoria e protostoria dell’arco alpino occidentale


Il Civico Museo Archeologico di Mergozzo e il Gruppo Archeologico, che ne anima l’attività, organizzano per il 19 ottobre 2019 un convegno in occasione del cinquantennale di costituzione del Gruppo e dell’avvio della raccolta dei reperti che costituirono la base dell’allestimento museale (1969), oltre che come omaggio e ricordo del primo fondatore e animatore del Gruppo, Alberto De Giuli, scomparso nel 2017.

Il Convegno, che si avvale della collaborazione scientifica della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Biella, Novara, Verbano Cusio Ossola e Vercelli, nelle persone delle funzionarie archeologhe Francesca Garanzini, Elisa Lanza e Lucia Mordeglia, è dedicato al tema: “Strumenti e armi nella preistoria e protostoria dell’arco alpino occidentale

Questa tematica si presta a valorizzare in primo luogo il consistente patrimonio di industria litica conservato in Museo, che fu tra i primi nuclei di reperti raccolti sul territorio mergozzese dal Gruppo; a questi si sono aggiunti negli anni ulteriori elementi, affidati in custodia dal Ministero in seguito a recenti scavi eseguiti sul territorio provinciale del VCO.

A tale proposito, sono invitati a proporre uno proprio contributo gli studiosi autori di studi specifici inquadrabili nell’argomento. Gli interventi potranno vertere sull’esame di armi e strumento da singoli siti archeologici o affrontare studi tipologici e tematici di più ampio respiro nell’ambito indicato.

Ulteriori informazioni possono essere richieste  a museomergozzo@tiscali.ittel. +39 0323 840809 (segreteria del Convegno)


Read more