Link

In questa pagina diamo una serie di riferimenti utili per offrire una panoramica sulle organizzazioni attive nello studio e nella valorizzazione del territorio, dei beni archeologici e della pietra di Mergozzo, Montorfano e delle aree vicine:

L'Ecomuseo del Granito di Monitorano fa parte del Sesia ValGrande Geopark 

E' attiva inoltre una collaborazione per la valorizzazione dei percorsi del granito nell'ambito dell'Ecomuseo con


 Museo Granum e territorio di Baveno - Sede: Piazza della Chiesa, 8 - 28831 Baveno

Informazioni: il territorio di Baveno, che aderisce all'Ecomuseo dei graniti, offre innumerevoli itinerari di scoperta della pietra e dei suoi impieghi nell'architettura di monumenti, ville, edilizia tradizionale, itinerari di visita guidata alle cave ancora attive e, attraverso il Museo Granum, propone un percorso museale interattivo in cui attraverso un gioco multimediale e aree espositive tematiche offre uno sguardo alla storia del granito e delle pietre da opera del territorio con la possibilità di conoscere gli innumerevoli usi che ne sono stati fatti in Italia e nel Mondo.


 Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Biella, Novara, Vercelli, Verbano Cusio Ossola - Sede: Piazza San Giovanni 2 - 10122 Torino

Informazioni: la Soprintendenza per i Beni Archeologici del Piemonte è l'organo di riferimento per la tutela dei beni archeologici di proprietà dello Stato, quali quelli ospitati presso il Museo di Mergozzo e rappresenta per il Museo stesso il punto di riferimento scientifico per la programmazione delle proprie attività di tutela, valorizzazione e promozione dei beni archeologici.


Gruppo Archeologico Mergozzo - Sede: Via Roma, 8 - Antico palazzo Comunale - 28802 Mergozzo (VB)

Informazioni: Il Gruppo Archeologico Mergozzo – Associazione per la ricerca e conservazione dei reperti archeologici e valori artistici, storici, bibliografici di Mergozzo – opera senza compenso alcuno, con impegno e costanza, in un discorso culturale che ha trasformato un’iniziativa volontaristica in un’attività responsabilizzata e riconosciuta, volta alla ricerca storica e archeologica, allo studio, valorizzazione e tutela di tutto quanto può costituire il patrimonio storico e artistico di Mergozzo in particolare e più in generale del Verbano Cusio Ossola.


Associazione Somariamente - Sede: Località Montorfano - 28802 Mergozzo (VB)

Informazioni: L'associazione culturale Somariamente, attiva a Montorfano dal 2006, propone attraverso l'asino uno sguardo al territorio e alla cultura locale. L'esperienza dell'asicamminare tra gioco, semplicità e lentezza. L'associazione gestisce attività di trekking someggiato e di educazione ambientale nel borgo di Montorfano e nel proprio orto didattico.


Ente Parchi e Riserve del Lago Maggiore - Sede: Via Gattico, 6 - 28041 Mercurago di Arona (NO)

Informazioni: I Parchi del Lago Maggiore comprendono quattro aree protette sulla sponda piemontese del Verbano: la Riserva naturale speciale del Fondo Toce nella provincia del Verbano-Cusio-Ossola, mentre in provincia di Novara ci sono il Parco naturale dei Lagoni di Mercurago, la Riserva naturale speciale dei Canneti di Dormelletto e la Riserva naturale orientata di Bosco Solivo. L'ente che gestisce le aree protette del Lago Maggiore è stato, insieme al Comune di Mergozzo, il promotore dell'istituzione dell'Ecomuseo del Granito di Montorfano, che si estende in un'area contigua alla Riserva naturale speciale del Fondo Toce di cui forma la quinta scenografica con l'imponente massiccio granitico ed alla quale è stato sempre storicamente legato per il raggiungimento dei punti di imbarco della pietra sul Lago Maggiore.


Associazione Musei d'Ossola - Sede: via Canuto, 12 - 28845 Domodossola (VB)

Informazioni: L'Ossola racchiude in sé un patrimonio museale diffuso, espresso da numerose piccole e medie realtà espositive, che si sono costituite in associazione per dare vita ad una rete. Il Civico Museo Archeologico di Mergozzo è associato e trova nel contesto di rete numerosi punti di contatto con il filo tematico dell'archeologia e con quello della pietra. L'Associazione promuove iniziative e progetti coordinati tra i musei aderenti e valorizza i beni culturali minori del territorio.


Per conoscere l'attuale realtà produttiva di estrazione e lavorazione delle pietre naturali suggeriamo il siti delle associazioni di settore:

Pietre del VCO

Assograniti VCO


Altri link utili per il turista:

 Navigazione Isole Lago Maggiore 

 

In evidenza

Miti, amori e trasformazioni

Venerdì 7 dicembre il Civico Museo Archeologico di Mergozzo e l’Ecomuseo del Granito invitano amici e visitatori ad un incontro d’auguri natalizialle ore 21.00 presso la rinnovata sede espositiva.

Per evidenziare alcuni dei reperti e sottolineare al contempo la ricorrenza del bimillenario della morte del poeta latino Ovidio, il Museo e il Gruppo Archeologico, con la collaborazione della presidente prof. Annarosa Braganti, insegnante di Greco e Latino presso il Liceo Cavalieri, propongono un’inconsueta modalità di visita. I reperti saranno infatti elementi d’ispirazione per la lettura di alcuni degli immaginifici racconti tratti dalle opere di Ovidio, in particolare dalle “Metamorfosi”, ma non solo.

Da oggetti come l’altare a Giove di Candoglia o le gemme incise con figure mitologiche o altri elementi figurati scaturiranno le narrazioni mitologiche di Leda e il cigno, Ganimede e l’aquila, Narciso ed Eco, Filemone e Bauci… complesse e affascinanti storie di amori e trasformazioni che la poesia di Ovidio ha reso immortali.

Nella stessa serata sarà inoltre presentato e messo a disposizione per un originale e istruttivo regalo di Natale il gioco “Lungo la via del marmo”, scaturito dalla collaborazione tra Ecomuseo del Granito, Museo GranUM di Baveno, Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano e Parco Nazionale Val Grande, nel contesto dell’omonimo progetto didattico con le classi delle scuole medie di Mergozzo, Baveno, Omegna, Orta San Giulio e Baceno. Si tratta di un gioco da tavolo, simile al Gioco dell’Oca, che nel percorso propone sfide, difficoltà e vantaggi che possono essere superati o acquisiti dimostrando una certa conoscenza delle pietre locali e della storia del loro viaggio e impiego a Milano e in altre località d’Italia e del Mondo. La produzione del gioco è stata resa possibile dal contributo della Fondazione Comunitaria del VCO nel contesto del progetto “La pietra racconta” (partner Comune di Baveno, Comune di Mergozzo e GAM).

A conclusione della serata il GAM offre un brindisi d’auguri.

Read more