Marzo 31, 2019

Percorsi

Il Montorfano, rilievo isolato che si presenta come un mastodontico blocco di granito, solcato dai segni delle secolari attività di escavazione, è il fulcro dell’Ecomuseo e fa parte dei cosiddetti “Graniti dei Laghi”, affioramenti di roccia magmatica del Permiano (275-283 milioni di anni), sana e compatta, adatta alla coltivazione lapidea. Questo monte è un laboratorio a cielo aperto per osservare il mestiere dei cavatori di oggi e le tracce delle lavorazioni antiche nelle cave dismesse.

L’uso della pietra si manifesta mirabilmente nella trama delle fortificazioni della “Linea Cadorna”, nella chiesetta di San Giovanni in Montorfano, gioiello del romanico locale, con le vicine tracce archeologiche, nelle tipologie edilizie tradizionali, nei terrazzamenti a coltivo e nella minuta rete di collegamenti.

Suggeriamo di andarne alla scoperta attraverso due itinerari:

Sentiero azzurro

Mergozzo – San Giovanni in Montorfano (5 km; tempo di percorrenza: 1 ora e 30 minuti)

Il sentiero corre lungo il fianco settentrionale del Montorfano, offrendo splendidi scorci panoramici sul lago. Il percorso parte dall’abitato di Mergozzo, rione Sasso e raggiunge il caratteristico borgo di San Giovanni sulle pendici del monte. L’ultimo tratto del sentiero è costituito da una via di lizza, un lastricato appositamente realizzato per il trasporto del granito su particolari slitte. Il punto è segnalato da un pannello esplicativo. Altri pannelli esplicativi si trovano lungo il percorso e illustrano l’attività estrattiva e l’evoluzione del paesaggio.

Tutti i dettagli.

https://www.comune.mergozzo.vb.it/it-it/vivere-il-comune/itinerari/itinerario-1-mergozzo-montorfano-paese-36083-1-c680e09f3276f68742dd56d5a41c6377

Strada Cadorna

Loc. Pratomichelaccio – Cima del Montorfano (8 km; tempo di percorrenza 2 ore 10 min.)

Si tratta di un itinerario molto suggestivo e facile, percorribile anche con MTB.

Dal parcheggio della località Prato Michelaccio percorrere per circa 100 m la strada per Gravellona e prendere a sinistra la strada asfaltata con l’indicazione per le fortificazioni militari. Dopo circa 200 m di salita la strada diventa sterrata e inizia la vera e propria strada di arroccamentomilitare, recentemente ripristinata. Si sale con pendenza costante e con alcuni tornanti si raggiunge la prima casermetta in pietra, incastonata in una stretta valletta. Il percorso prosegue sempre sulla strada sterrata che, con un susseguirsi di manufatti militari di notevole bellezza e caratterizzati dal sapiente uso della pietra, giunge alla polveriera (Lagonello Sotto 610 m), da dove è possibile ammirare la spettacolare parete sud della località evisitare la polveriera e la casermetta.

E’ possibile ora, in alternativa, salire alla cima del Monte Orfano (splendido balcone sulla Bassa Ossola e sul Lago Maggiore 794 m) oppure tornare sui propri passi.

Giunti alla prima casermetta è possibile deviare a destra e scendere a Mergozzo lungo una strada sterrata, oppure tornare a Prato Michelaccio.

Tutti i dettagli.

https://www.comune.mergozzo.vb.it/it-it/vivere-il-comune/itinerari/itinerario-3-strada-cadorna-montorfano-36088-1-93f2282bc49731d327bde372ec0ecc89