Armi e strumenti nella preistoria. Convegno per i 50 anni del GAM

Il Civico Museo Archeologico di Mergozzo e il Gruppo Archeologico, che ne anima l’attività, organizzano questo convegno in occasione del cinquantennale di costituzione del Gruppo e dell’avvio della raccolta dei reperti che costituirono la base dell’allestimento museale (1969), oltre che come omaggio e ricordo del primo fondatore e animatore del Gruppo, Alberto De Giuli, scomparso nel 2017.

Il Convegno, che si avvale della collaborazione scientifica della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Biella, Novara, Verbano Cusio Ossola e Vercelli, ed è organizzato con il sostegno del Comune di Mergozzo e della Fondazione Comunitaria del VCO (progetto “La pietra racconta), è dedicato al tema: “Armi e strumenti nella preistoria e protostoria dell’arco alpino occidentale”, per valorizzare il consistente patrimonio di industria litica conservato in Museo, che fu tra i primi nuclei di reperti raccolti sul territorio mergozzese dal Gruppo e per creare un’occasione di confronto scientifico su questa tematica affrontata con approccio diacronico attraverso le varie fasi della preistoria e protostoria.

Programma Sabato 19 ottobre

Aula magna delle nuove Scuole Via Pallanza 23 – Mergozzo

Ore 9.00 Apertura convegno e registrazione partecipanti

Ore 9.15 Saluti delle Autorità

Ore 9.30 Isessione. Industria litica

Presiede Annarosa Braganti, Gruppo Archeologico Mergozzo

Barbara Cermesoni, Musei Civici di Varese; Paolo Oppizzi, Fondazione Valle Morobbia – Ticino CH – Aggiornamenti sull’industria litica in cristallo di rocca in area sud-alpina: nuovi dati da ritrovamenti di Baveno e Mergozzo (VCO), Tremona-Castello (Canton Ticino, Svizzera) e dall’Isolino Virginia (VA).  

Domenico Lo Vetro, Fabio Martini, Niccolò Mazzucco, Unità di Preistoria, Dipartimento SAGAS, Università di Firenze; Museo e Istituto Fiorentino di Preistoria – Cacciatori della preistoria: strumenti litici e ipotesi funzionali dei contesti di Angera e altri siti lombardi.

Antonella Mecenero, archeologa indipendente – Le asce in pietra verde dal VCO. Reperti inediti e aggiornamenti.

Elena Poletti Ecclesia, Museo Archeologico Mergozzo – I pugnali foliati in selce dell’Eneolitico nel Verbano e il simbolo del Museo di Mergozzo.

Ore 10.30 Coffee break

Ore 11.00 IIsessione. Armi e strumenti nell’età del Bronzo

Presiede Elisa Lanza, Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di BI, NO, VB, VC

Francesco Rubat Borel, Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la Città Metropolitana di Torino; Stefano Marchiaro, Ecole Pratique des Hautes Etudes – Paris; Eugenio Garoglio, Università degli Studi del Piemonte Orientale – Ritrovamenti di armi sui passi e sui percorsi alpini del Piemonte: un’analisi.

Francesco Rubat Borel, Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la Città Metropolitana di Torino – Armi: come combatto e come appaio. L’età del Bronzo nella regione alpina occidentale.

Giorgio Baratti, Università Cattolica del Sacro Cuore – Milano; Tommaso Quirino, Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la Città Metropolitana di Milano – Il recente ritrovamento di una spada a Turbigo (MI)nel quadro dell’età del Bronzo lungo l’asse del Ticino.

Lorenzo Catena, Dipartimento Beni culturali e ambientali Università degli Studi di Milano – Le armi come oggetto di deposizione cultuale nella protostoria dell’Italia nord-occidentale. Il caso dei rinvenimenti in alta quota.

Luisa Ferrero, Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Torino; Stefania Padovan, Parco Archeologico del Lago Pistono di Montalto Dora – Nuovi rinvenimenti di armi di età protostorica in area alpina sud- occidentale: il caso della valle Gesso (CN).

Angela Deodato, archeologa indipendente; Antonella Gabutti, archeologa indipendente; Lucia Mordeglia, Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di BI, NO, VB, VC – Il lavoro delle donne in Burcina (BI). Attrezzi del lavoro muliebre dall’insediamento dell’età del Bronzo.

13.30-14.30 Pausa pranzo a buffet

Ore 14.30 III sessione. Armi e strumenti nell’età del Ferro

Presiede Francesca Garanzini, Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di BI, NO, VB, VC

Lucia Mordeglia, Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di BI, NO, VB, VC – Il guerriero di Montecrestese. Nuovi dati dai recenti restauri.

Giuseppina Spagnolo Garzoli, già Soprintendenza Archeologia Belle Arti Paesaggio per le province di BI, NO, VB, VC – Strumenti e armi nell’economia delle comunità celtiche del Verbano nella tarda età del Ferro.

Paola Piana Agostinetti, Istituto Nazionale di Archeologia e Storia dell’Arte – Le asce della seconda età del Ferro nel Verbano: utensili, armi, oggetti di valore simbolico.

Elena Poletti Ecclesia, Museo Archeologico Mergozzo – Le lance nella seconda età del Ferro, esibizione di forza guerriera e abilità venatoria.

Gabriella Tassinari, Università degli Studi di Milano – Le fusaiole nei corredi leponti e insubri della seconda età del Ferro.

Fulvia Butti, Società Archeologica Comense – Gli strigili di Ornavasso.

Mauro Rottoli, Elisabetta Castiglioni, Laboratorio di Archeobiologia dei Musei Civici di Como – Processi di mineralizzazione della materia organica su reperti metallici: approccio metodologico e casi studio.

Ore 16.00 IV sessione. Le raffigurazioni di armi e strumenti

Presiede Fabio Copiatti, Gruppo Archeologico Mergozzo

Angelo Eugenio Fossati, Dipartimento di Storia, Archeologia, Storia dell’Arte – Università Cattolica del S. Cuore di Milano – I pugnali tipo Remedello nell’arte rupestre e nelle statue stele delle Alpi occidentali.

Ausilio Priuli, Museo d’arte e vita preistorica Capodiponte (Bs) – Armi e armati: linguaggio rituale evocativo nell’arte rupestre.

Andrea Del Duca, Ecomuseo del Lago d’Orta e Mottarone; Chiara Cerutti, archeologa indipendente – Armi e strumenti nelle incisioni figurative del Piemonte orientale.

Ore 17.30 Discussione e chiusura dei lavori

Quota di partecipazione convegno comprensiva di cartelletta con abstract, coffee break e pranzo a buffet: euro 10

POSSIBILITA’ DI PERNOTTAMENTO IN HOTEL*** A PREZZO CONVENZIONATO (indicazioni da richiedere presso la segreteria del Convegno – tel. 0323 670731 museomergozzo@tiscali.it)

L’incontro scientifico è accompagnato da due eventi collaterali:

Sabato 19 ottobre ore 21 Mergozzo – Antica Latteria

Nella Notte dei Tempi. Le origini dell’uomo, il fuoco, le arti, il canto e la parola, musica e danza – Lezione concerto a cura di Dario Toffolon, naturalista e compositore – Massimo Orlano, flautista ed etnomusicologo (ingresso libero)

Domenica 20 ottobre ore 9.30-16.00 Mergozzo – Ornavasso – Gravellona Toce

Itinerario attraverso 8000 anni di armi e strumenti dai ritrovamenti archeologici della bassa Ossola con la collaborazione di Museo del Paesaggio-Comune di Ornavasso e Città di Gravellona Toce. Visite guidate al Museo Archeologico di Mergozzo, alla sezione archeologica del Museo del Paesaggio presso il Comune di Ornavasso e, dopo pausa pranzo con menù tradizionale, alla mostra archeologica “Memorie dal Passato” a Gravellona Toce.

Quota di partecipazione (comprensiva del pranzo) euro 15

Iscrizione obbligatoria entro il 19 ottobre da effettuarsi via mail a museomergozzo@tiscali.it o via SMS al n.  348 7340347

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *