F@Mu nei musei di Mergozzo e Baveno


Domenica 14 ottobre torna la Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo(F@Mu), un’occasione per scoprire i musei del territorio con attività studiate per i più piccoli, visite guidate ed esperienze di condivisione con i propri famigliari, tutto ad ingresso libero e gratuito.

La giornata 2018 porta il titolo “Piccolo ma prezioso”. Un tema che si propone come molto appropriato per le piccole e pregevoli strutture espositive del territorio verbanese che aderiscono proponendo visite interattive e attività creative per tutti i gusti e tutte le età, per rendere la fruizione dei musei più libera e felice.

Ecco le proposte che potrete trovare presso i Musei di Mergozzo e Baveno:

ORE 15.00-18.00 Civico Museo Archeologico di Mergozzo“Piccole e preziose: monete e gemme” visita interattiva, con l’uso della multimedialità, per scoprire come nasceva una moneta in età romana, osservazione di monete e gemme e attività creativa di riproduzione dei disegni numismatici e glittici

ORE 15.30-17.30 Museo GranUM di Baveno“Preziosi cristalli” visita interattiva incentrata sulle preziosità mineralogiche del granito di Baveno, per imparare e riconoscere le numerose varietà di cristalli che in esso si sono formate, attività creativa ispirata ai cristalli.

Informazioni: tel./fax 0323 670731  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Romanicamente... per un doppio compleanno

Venerdì 21 settembre - Sabato 22 settembre

GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO E UN DOPPIO COMPLEANNO: PROTAGONISTA IL ROMANICO

In occasione di un doppio compleanno, l’11° dell’Ecomuseo del Granito e il 14° del Civico Museo Archeologico di Mergozzo, il Comune e il Gruppo Archeologico di Mergozzo propongono un doppio appuntamento culturale dedicato al romanico, di cui sul territorio mergozzese si conservano insigni esempi.

Venerdì 21 settembre

ore 21 presso la Chiesetta di Santa Martala storica dell’architettura Eleonora Casarotti, e l’archeologa Chiara Ribolla che per le rispettive tesi di laurea si sono occupata delle chiese romaniche di San Remigio alla Castagnola di Pallanza e di San Pietro di Trobaso, interverranno con una conferenza con proiezione sul tema Il romanico verbanese. Novità dalle chiese di San Remigio alla Castagnola e San Pietro di Trobaso. Spunti di ricerca per unquadro territoriale.L’intervento, oltre a dare conto delle novità emerse con gli studi dedicati alle due chiese citate, offrirà gli elementi per avviare uno studio territoriale dell’architettura romanica del Verbano e Bassa Ossola, con il proposito di aggiornare le conoscenze anche alla luce di diverse situazioni in cui la Soprintendenza ha realizzato negli ultimi anni attività di scavo o di studio (ad es.,San Giovanni in Montorfano, S. Pietro di Gravellona Toce, SS. Fabiano e Sebastiano di Suna) .

A seguire sarà offerto in Museo un brindisi di compleanno per un momento di condivisione tra operatori, volontari e visitatori dei traguardi raggiunti, con possibilità di visita del nuovo allestimento inaugurato nello scorso giugno.

Sabato 22 settembre

ore 15.30-17.30in Museo verrà proposta dalle operatrici museali un’attività didattica e creativa per i bambini sul temaSerpenti, belve e uomini. Creatività ispirata ai decoriarchitettonici del romanico (gradita prenotazione0323 840809 o 348 7340347).

Sabato 22 settembre e domenica 23 settembre

Giornate Europee del Patrimonio 2018per l’occasione il Museo sarà aperto con ingresso gratuito e visite guidate interattive in entrambe le giornate dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18.

Gli eventi, organizzati in collaborazione con il Comune e il Gruppo Archeologico Mergozzo, sono inseriti nella rassegna di rete “La pietra racconta” sviluppata con il Museo Granume il Comune di Baveno, che ha ottenuto il contributo della Fondazione Comunitaria del VCO.

Per informazioni:

Ecomuseo del Granito di Montorfano, Civico Museo Archeologico, Via Roma 8, Mergozzo

tel. 0323 840809 fax 0323 670731;  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Percorsi trasversali 2018

“Percorsi trasversali 2018 - Terra e Fuoco”

Giovedì 26 luglio alle ore 17.30 si terrà presso il Civico Museo Archeologico l’inaugurazione della mostra diffusa “Percorsi trasversali” (2° edizione). Il percorso espositivo, dedicato per la stagione museale 2018 al tema “Terra e Fuoco”, si snoda in diversi spazi del centro storico lungo la “ruga”, negli spazi del museo e della biblioteca per ragazzi, lungo la via per il cuore antico del Sasso e in vari vicoli laterali, che si trasformano per il periodo dal 26 luglio al 31 agosto 2018in una galleria d’arte “diffusa”.

L’esposizione coinvolge diciassette artisti che lavorano con l’argilla per realizzazioni in ceramica, terracotta e terra cruda. Il percorso inaugurale verrà condotto della curatrice, Marisa Cortesedell’Associazione Siviera, e da Elena Poletti, coordinatrice del Civico Museo e dell’Ecomuseo del Granito. L’iniziativa intende anche quest’anno dare vita alle vie del centro storico, utilizzando vari spazi d’interesse culturale come chiese, oratori, museo e biblioteca, oltre che cortili e negozi privati, in genere chiusi al pubblico, offrendo scorci d’arte inattesi e invitando i passanti, che solitamente si fermano sul lungolago del borgo, a percorrere i vicoli interni alla scoperta di angoli caratteristici, resi ancora più suggestivi dalla presenza delle opere.

Espongono:Francesca Adamini • Katia Agatis • CarmelaCorsitto • Giovanni Crippa • Paolo De Piccoli • Alice Fortunato • Gabriela Huck • Ida Gerasolo • Michela Maruzzi • Oronzo Mastro • LMerlin • Emanuela Mezzadri • Michela Minotti • FlorineOffergelt • Guido Omezzolli • Eva Reguzzoni • Sergio Saccani

L’evento è organizzato in collaborazione con il Comune, il Gruppo Archeologico Mergozzo, l’Associazione Siviera e la Pro Loco di Mergozzoed è inserito nella rassegna di rete “La pietra racconta” sviluppata con il Museo Granum e il Comune di Baveno, che ha ottenuto il contributo della Fondazione Comunitaria del VCO.

Alcune opere saranno sempre visibili, ma il percorso nella sua completezza potrà essere fruito durante gli orari di aperturaprefissati tutti i giorni ore 9-12 e 15-18.

Tutti i giovedì di agosto in collegamento con la mostra e sullo stesso tema, verranno proposte attività speciali, secondo questo calendario:

Ritrovo: Museo Archeologico


Giovedì 26 luglio ore 17.30 Inaugurazione e itinerario di visita con Marisa Cortese, curatrice

Giovedì 2 agosto ore 15.30-18.30 - Workshop di modellazione dell’argilla con tecniche primitive, a cura di Giovanni Crippa (necessaria la prenotazione tel 0323 840809 Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. )

Venerdì 3 agosto ore 21-24 Black Friday- Speciale apertura serale del Museo e dei punti espositivi

Giovedì 9 agosto ore 17-19 Miniworkshopdi manipolazione dell’argilla per i più piccoli con Michela Maruzzi (necessaria la prenotazione tel 0323 840809 Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. )

Sabato 11 agosto ore 21-24 Speciale apertura serale del Museo e dei punti espositivi

Giovedì 16 agosto ore 20.30 Presso Parco delle Scuole, via Pallanza 22, dimostrazione di cottura preistorica della ceramica in falòa cura di Giovanni Crippa (aperto a tutti)

Giovedì 23 agosto ore 17.30 Reading a cura di Carla De Chiara Lo Spirito della Terra” dal Faust di Goethe con accompagnamento alla cetra di Claudia Poggia

Giovedì 30 agosto ore 17.30 Festa di chiusura con percorso a tappe nei luoghi espositivi accompagnato dalle letture di “Racconti di terra e di fuoco”a cura di Finis Terrae e dai flauti di terracotta di Rossano Munaretto

In occasione dell’esposizione il Museo è ad ingresso libero e gratuito.

Tutte le iniziative sono con ingresso ad offerta libera a sostegno del progetto “La pietra racconta” e delle attività museali ed ecomuseali.

Per informazioni: 0323 670731  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Tutte le escursioni alla scoperta del granito di Baveno

Rassegna di escursioni “La pietra racconta” a partire dal Museo GranUM di Baveno

Tornano a partire da Venerdì 6 luglio le classiche escursioni del Museo GranUM di Baveno, alla scoperta di particolari antichi e interessanti del territorio di Baveno e del Lago, con un’attenzione speciale alla pietra! E anche quest’anno sarà introdotta qualche novità nelle destinazioni e nelle testimonianze visitate, mentre l’accompagnamento sarà sempre realizzato in doppia lingua (italiano e inglese) per permettere anche la fruizione da parte dei turisti.

Il primo appuntamento “Il granito incontra l’arte”,Venerdì 6 luglio, ripetuto ancheVenerdì 20 luglio e venerdì 10 agosto, prevede con partenza dal Museo Granum alle ore 15 la visita all’esposizione con il grande dipinto di Guido Boggiani “Le cave di Baveno”, a seguire in barca si navigherà alla volta di Verbania Pallanza, ammirando dal lago il paesaggio delle cave per giungere poi a destinazione al Museo del Paesaggio, che offre visita guidata con ingresso gratuito alla mostra in corso “Armonie Verdi”,nella quale si potrà apprezzare la pittura di paesaggio, tra cui anche altre importanti opere dedicate al paesaggio lacustre di fine Ottocento, dove le cave campeggiano nella loro imponenza.

L’accompagnamento è gratuito, il costo dell’imbarcazione varia da 7 a 10 euro in base al numero dei partecipanti. La prenotazione, da farsi presso l’ufficio turistico di Baveno, è obbligatoria entro le ore 17 del giorno precedente.

Venerdì 13 luglio e Venerdì 24 agosto invece con ritrovo al Museo alle ore 16.30 sarà possibile visitare le cave con l’itinerario Pietre al tramonto. Dapprima il geologo presso il Museo traccerà il quadro del granito e dell’attività estrattiva che lo riguarda, a seguirein cava si farà la visita allo stabilimento di lavorazione dei feldspati e all’area estrattiva del granito, con salita in automezzo. Questa escursione prevede un ticket di euro 15 e la prenotazione obbligatoria entro le ore 17 del giorno precedente da effettuarsi presso l’ufficio turistico (Tel. 0323 924632)

Venerdì 27 luglio ore 16.30 si andrà alla scoperta delle Storie di pietrache caratterizzano il nucleo antico di Baveno, con una escursione a piedi per le vie del centro storico con le testimonianze d’età romana e medievale, per giungere in passeggiata alla Villa Della Casa, fatta edificare dal maggiore imprenditore del granito rosa, Nicola Della Casa, a fine Ottocento su progetto dell’architetto svizzero Augusto Guidini (cui si deve anche il progetto di Villa Taranto e delle ristrutturazioni di Villa Bolongaro a Stresa). La storica dimora aprirà i cancelli per consentire una vista esterna e dei giardini. L’escursione è gratuita e non richiede prenotazione.

Venerdì 3 agostocon partenza alle ore 15sarà invece dedicato al Sentiero dei Picasass, il percorso escursionistico sistemato grazie a finanziamento ministeriale (Bando Sin) e arricchito con un’installazione paesaggistica collocata in una radura presso una cava dismessa e costituita da grandi pannelli fotografici con immagini d’epoca che illustrano vari momenti del lavoro estrattivo del granito e una serie di blocchi ed elementi lapidei in vari stati di lavorazione predisposti dai fratelli Marchi (azienda For.ma), eredi bavenesi della secolare tradizione di lavorazione del granito. L’escursione, che si svolge su sentiero montano, richiede scarpe adatte e un minimo di allenamento (durata della camminata a salire 30 minuti).

L’escursione è gratuita e non richiede prenotazione. Il ritrovo è sempre presso il Museo GranUM.

Si richiama inoltre che Sabato 14 lugliosi terrà l’inaugurazione del Sentieroe dell’installazione con esibizione del gruppo percussionistico non convenzionale Waikiki di Davide Merlino, che proporrà sul posto sonorità legate al legno e alla pietra. Questa iniziativa si lega al progetto speciale La pietra racconta / Stone on stage che coinvolge i territori di Baveno e Mergozzo con performance in cui è protagonista la pietra, sia nelle ambientazioni che nelle proposte.


Tutta la programmazione 2018, dedicata alla pietra e promossa sui territori di Baveno e Mergozzo con il titolo “La pietra racconta”, ha ottenuto il contributo della Fondazione Comunitaria del VCO.


Per prenotazioni e informazioni: Ufficio Cultura, Turismo e Sport Città di Baveno, Piazza della Chiesa, 8 – 28831 Baveno (VB) Tel. 0323 924632 Fax 0323 916975 – www.bavenoturismo.it


 
Megalitismo in Ossola. Nuove segnalazioni

“MEGALITISMO IN OSSOLA. Nuove segnalazioni” 


Il Civico Museo Archeologico di Mergozzo, in collaborazione con il Parco Nazionale Val Grande, propone per l’estate 2018 una serie di escursioni sul territorio ossolano per presentare al pubblico alcuni nuovi siti megalitici, individuati negli ultimi anni.

Le iniziative sono l’occasione per scoprire o approfondire il fenomeno del megalitismo, ovvero una manifestazione dell’architettura preistorica caratterizzata da monumenti eretti con blocchi di pietra di grandi dimensioni.

Di seguito il programma dei singoli appuntamenti:

Giovedì 5 luglio“Il cromlech del monte Faiè”

Il ritrovo è a Ruspesso (Alpe Ompio) alle ore 9. L’escursione condurrà alla località Pianezza sul Monte Faiè, dove è stato individuato un circolo di pietre infisse nel terreno (cromlech). Al termine della visita guidata al sito megalitico, alle ore 13.30, sarà possibile pranzare al Rifugio CAI (prenotazione obbligatoria), che propone un menù a 15 euro comprensivo di polenta, carne o formaggi, acqua e vino. Il rientro alle auto è previsto per le ore 16.30. Tempi di percorrenza: 1h salita, 45 min discesa.

Giovedì 12 Luglio“Le statue-stele di Trontano”

Il ritrovo è a Trontano, presso la stazione, alle ore 14.30. L’escursione si svolgerà lungo il sentiero che conduce da Verigo a Marone e prevede la sosta e la visita guidata al sito delle statue-stele. Il rientro alle auto è previsto per le ore 18.00. Tempi di percorrenza: 30 min andata, 30 min ritorno.

Giovedì 19 Luglio“Il circolo di pietre di Pianezza di Prata”

Il ritrovo è al Circolo di Prata alle ore 14.30. L’escursione sarà un circuito ad anello e prevede la visita di Pianezza e del sito dove è stato scoperto il circolo di pietre. Il rientro alle auto è previsto per le ore 18.00. Tempi di percorrenza: 1 h.

In caso di maltempo le escursioni sono sostituite da un incontro presso il Civico Museo Archeologico di Mergozzo alle ore 17.30, con presentazione fotografica del sito e visita guidata al rinnovato percorso espositivo.

Le escursioni sono inserite nelle rassegne “Libri in cammino” del Parco Nazionale Val Grande e “La pietra racconta” dell’Ecomuseo del Granito, sostenuta da Fondazione Comuntaria del VCOsi ricorda che tutte le iniziative sono gratuite, ma è obbligatoria la prenotazione da effettuare entro le ore 12 del giorno precedente.


Informazioni e prenotazioni:

Civico Museo Archeologico - tel. 0323/840809  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Parco Nazionale Val Grande - tel. 0324/87540  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
« InizioPrec.12Succ.Fine »

Pagina 1 di 2

In evidenza

Previous Succ.
  • 1
  • 2
  • 3
Il granito incontra l'arte a Baveno

“Le cave di Baveno” di Guido Boggiani

Venerdì 1 giugno alle ore 18 presso Museo del Granito GranUM di Baveno viene inaugurata l’esposizione di un prestigioso dipinto proveniente dalle collezioni del Museo del Paesaggio di Verbania.

L’opera resterà esposta dal 01/06/2018 al 30/11/2018e sarà visitabile durante le ore di apertura del Museo, fino al 30/09 tutti i giorni09:00-12:30 e 15:00-18:00, dal 01/10 al 30/11da lunedì a sabato 10:30-12:30e martedì, giovedì e venerdì anche 15:00-18:00.

Il dipinto “Le cave di Baveno” (Olio su tela, cm 80x170) risale al 1881 e si inserisce nel filone pittorico di paesaggio “di macchia”, particolarmente coltivato da Guido Boggiani (Omegna 1861-Paraguay 1902) durante i soggiorni nella sua villa di Stresa, quando si dedicò allo studio di luci e colori dell’ambiente circostante, prediligendo i pendii, i boschi e i torrenti del Mottarone, tra lago d’Orta e Maggiore. Nelle Cave di Baveno dipinge, nei modi di un naturalismo attento ai valori della luce, un piccolo gruppo di signore che passeggiano nei dintorni delle cave e che - secondo una sensibilità romantica che fa prevalere la natura sull’uomo – si distinguono a fatica nella distesa del verde. Il dipinto trova una naturale collocazione nel percorso museale del granito rosa, documentando come il paesaggio di cava, pesantemente modificato dall’uomo con le attività estrattive, fosse oggetto di osservazione e interesse artistico.

Tale interesse artistico delle cave di granito trova ulteriore conferma in altre opere ospitate nella mostra temporanea “Armonie verdi” allestita presso il Museo del Paesaggio. Per apprezzare anche queste opere e godere inoltre di visioni di paesaggio attuali, ricalcando le orme degli artisti del XIX secolo, il Museo GranUM e il Museo del Paesaggio proporranno in collaborazione durante l’estate tre appuntamenti in cui IL GRANITO INCONTRA L’ARTE.

Si tratta di visite guidate a partire dal Museo GranUM con il dipinto “Le Cave di Baveno” con successivo trasferimento in motoscafo a Verbania Pallanza, Museo del Paesaggio e visita guidata all’esposizione “Armonie Verdi. Paesaggi dalla Scapigliatura al Novecento” (la mostra fa parte del progetto Artgate ed è stata organizzata da Fondazione Cariplo e Fondazione Comunitaria del VCO, con la collaborazione del Museo del Paesaggio), che si terranno, con partenza alle 15 dal Museo nei Venerdì 6, 20 luglio e 10 agosto(Visita guidata gratuita - € 7 biglietto motoscafo prenotazione obbligatoria presso Ufficio IAT Baveno)

L’esposizione dell’opera di Boggiani e le iniziative collateriali si inseriscono nella scia delle numerose attività di valorizzazione del tema del granito e della tradizione estrattiva locale promosse dal Museo GranUM nel contesto dell’Ecomuseodel Granitoin partenariato con il Comune di Mergozzo e l’Associazione GAM con il progetto “La pietra racconta”, che anche per il 2018 ha ottenuto il contributo della Fondazione Comunitaria del VCO. La divulgazione sul tema attraverso il percorso museale e le iniziative sul territorio ha inoltre recentemente ricevuto un’importante conferma, con l’inserimento anche di Baveno nel Sesia-Valgrande Geopark UNESCO

Informazioni: Ufficio Cultura, Turismo e Sport Città di Baveno, Piazza della Chiesa, 8 – 28831 Baveno (VB) Tel. 0323 924632 Fax 0323 916975 – www.bavenoturismo.it

Read more
Settembre porte aperte agli insegnanti

Il Civico Museo Archeologico di Mergozzo,risorsa didattica per lo studio della preistoria e della storia nel VCO

Con l’inizio dell’anno scolastico, il Civico Museo Archeologico di Mergozzo si prepara con rinnovato entusiasmo e nuove risorse a fornire supporto alle scuole di ogni ordine e grado per lo

studio delle più antiche fasi di vita dell’uomo nel territorio del VCO.

Per permettere agli insegnanti una conoscenza diretta del nuovo percorso espositivo e delle risorse multisensoriali e multimediali presenti IL MUSEO SARA’ DISPONIBILE AD ACCOGLIERE I DOCENTI CON INGRESSO GRATUITO NEI FINE SETTIMANA DI SETTEMBRE (15-16; 22-23; 29-30) negli orari di apertura ovvero 9-12 e 15-18.



Le opportunità offerte dal museo sono ampliate grazie al rinnovato percorso espositivo con pannelli in cui specifici riquadri sono dedicati alle informazioni per i bambini, con tre postazioni tattili tematiche in cui sono presenti riproduzioni di reperti da toccare e maneggiare (dedicate rispettivamente a Preistoria, Età Romana e Medioevo), con gli inserimenti multimediali che permettono di conoscere attraverso video di archeologia sperimentale materiali e tecniche dell’antichità.

Soprattutto però il museo può contare su una serie di nuovi e interessanti reperti riferiti agli scavi condotti negli ultimi vent’anni nella nostra Provincia e che la Soprintendenza ha concesso in custodia al Museo. Oggi dunque questa piccola ma ricca realtà accoglie uno spaccato completo dell’archeologia territoriale del VCO dall’età della pietra al medioevo. Solo per citare alcuni dei nuclei più interessanti, e di recente inserimento, richiamiamo i reperti dei villaggi dell’età del Bronzo scoperti a Brovello Carpugnino, alla Nuova Questura di Verbania e nelle torbiere di Casale Corte Cerro; lo straordinario corredo di un guerriero leponzio dell’età del Ferro da Montecrestese; le pregevoli suppellettili funerarie dell’età del Ferro e di età romana da Crodo, oltre che quelle dagli scavi più recenti effettuati a Mergozzo. Si segnalano infine ritrovamenti fortuiti di privati conferiti al Museo rappresentati da singoli preziosi oggetti, quali le asce neolitiche da Crodo e da Bieno (San Bernardino Verbano) o i bracciali in bronzo dell’età del Ferro da Intragna.

La visita al percorso museale, condotta per le classi elementari in forma di gioco di ruolo interattivo, può essere abbinata ad attività laboratoriali nell’aula didattica, da scegliere in base agli interessi delle classi, condotte sotto la guida della conservatrice archeologa Elena Poletti e delle archeologhe operatrici didattiche del Museo Elena Clerici e Cristina Cosentino. Tra i possibili temi e attività pratiche ricordiamo il laboratorio “Il lavoro dell’archeologo”, le attività di creatività e manualità per sperimentare materiali e tecniche antiche, quali la lavorazione dell’argilla, la molitura dei cereali, le pitture preistoriche con ocra, giochi di sperimentazione della scrittura leponzia, realizzazione di manufatti tessili, monili o “monete” proprie del mondo celtico o romano.

Ci sono poi le “giornate” intere dedicate a far rivivere con esperienze dirette all’aperto (dopo l’introduzione in Museo), un villaggio della preistoria, dei Celti o dei Romani. Con la tecnica dei giochi di ruolo i ragazzi sono coinvolti ad immedesimarsi in persone vissute nelle diverse epoche e a dare vita ad un villaggio preistorico o celtico o ad una villa romana.

Specifiche proposte, basate interamente sulla creatività e la manualità, sono presenti anche per le scuole materne. 

Per le scuole di ogni ordine e grado della Provincia del Verbano Cusio Ossola le archeologhe del Museo sono inoltre disponibili ad organizzare direttamente presso le classi lezioni interattive con proiezioni su diversi temi e fasi dell’archeologia del territorio, concordando progetti educativi di ampio respiro che coniughino lezioni in classe, uscite sul territorio e attività pratiche guidate di ricerca e produzione di elaborati da parte degli alunni.


Per informazioni: tel. 0323 840809; musemergozzo@tiscali.it

Read more
Romanicamente... per un doppio compleanno

Venerdì 21 settembre - Sabato 22 settembre

GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO E UN DOPPIO COMPLEANNO: PROTAGONISTA IL ROMANICO

In occasione di un doppio compleanno, l’11° dell’Ecomuseo del Granito e il 14° del Civico Museo Archeologico di Mergozzo, il Comune e il Gruppo Archeologico di Mergozzo propongono un doppio appuntamento culturale dedicato al romanico, di cui sul territorio mergozzese si conservano insigni esempi.

Venerdì 21 settembre

ore 21 presso la Chiesetta di Santa Martala storica dell’architettura Eleonora Casarotti, e l’archeologa Chiara Ribolla che per le rispettive tesi di laurea si sono occupata delle chiese romaniche di San Remigio alla Castagnola di Pallanza e di San Pietro di Trobaso, interverranno con una conferenza con proiezione sul tema Il romanico verbanese. Novità dalle chiese di San Remigio alla Castagnola e San Pietro di Trobaso. Spunti di ricerca per unquadro territoriale.L’intervento, oltre a dare conto delle novità emerse con gli studi dedicati alle due chiese citate, offrirà gli elementi per avviare uno studio territoriale dell’architettura romanica del Verbano e Bassa Ossola, con il proposito di aggiornare le conoscenze anche alla luce di diverse situazioni in cui la Soprintendenza ha realizzato negli ultimi anni attività di scavo o di studio (ad es.,San Giovanni in Montorfano, S. Pietro di Gravellona Toce, SS. Fabiano e Sebastiano di Suna) .

A seguire sarà offerto in Museo un brindisi di compleanno per un momento di condivisione tra operatori, volontari e visitatori dei traguardi raggiunti, con possibilità di visita del nuovo allestimento inaugurato nello scorso giugno.

Sabato 22 settembre

ore 15.30-17.30in Museo verrà proposta dalle operatrici museali un’attività didattica e creativa per i bambini sul temaSerpenti, belve e uomini. Creatività ispirata ai decoriarchitettonici del romanico (gradita prenotazione0323 840809 o 348 7340347).

Sabato 22 settembre e domenica 23 settembre

Giornate Europee del Patrimonio 2018per l’occasione il Museo sarà aperto con ingresso gratuito e visite guidate interattive in entrambe le giornate dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18.

Gli eventi, organizzati in collaborazione con il Comune e il Gruppo Archeologico Mergozzo, sono inseriti nella rassegna di rete “La pietra racconta” sviluppata con il Museo Granume il Comune di Baveno, che ha ottenuto il contributo della Fondazione Comunitaria del VCO.

Per informazioni:

Ecomuseo del Granito di Montorfano, Civico Museo Archeologico, Via Roma 8, Mergozzo

tel. 0323 840809 fax 0323 670731; museomergozzo@tiscali.it

Read more